domenica 27 dicembre 2009

Gelatina di cachi

Pulire e passare al setaccio 4 cachi.
Sciogliere a fuoco basso 4 cucchiai di miele, due cucchiaini di fiocchi di agar-agar e 10cl di acqua - oppure sostituire parte dell'acqua con del porto o altro liquido aromatico.
Miscelare la polpa dei frutti con lo sciroppo caldo facendo attenzione a non formare grumi - l'agar-agar si addensa a freddo - ma anche a non fare scaldare troppo il passato di cachi per non rovinarne il colore.
Versare il composto in bicchieri di vetro e raffreddare in frigorifero.
Decorare e servire.
In foto un semplice amaretto, cedro candito e caramello. L'accostamento è nato dall'affinità di sapore dei cachi con la zucca (o sarà il colore?) e quindi dalla classica combinazione di zucca, amaretto, mostarda. Qui la mostarda è sostituita da del semplice cedro caramellato, niente senape.

Da provare:
aumentare il miele e farlo caramellare un poco, diminuire l'agar-agar (la punta di un cucchiaino), dosare a piacere della senape in polvere, fare raffreddare mescolando con la frusta in modo da incorporarci più aria possibile. Servire in accompagnamento a tacchino arrosto.


Nessun commento: